domenica 23 marzo 2014

Attrezzare il giardino

La presenza di un giardino rappresenta di per sé una condizione favorevole alla vita animale.
L’area esterna è un ambiente stimolante che, offrendo varietà di situazioni e molteplici opportunità permette comportamenti simili a quelli presenti in natura.
Predisposto uno spazio esterno tranquillo, adeguatamente organizzato, sicuro per quanto concerne la perimetrazione, l’assenza di piante pericolose o nocive e l’uso di materiali idonei si può perfezionare l’arricchimento dell’ambiente con nascondigli, giochi sospesi, percorsi, tunnel, scalette, postazioni e sedute per il riposo, ma anche appositi elementi d’arredo.
Nascondigli possono essere eseguiti con scatole o cucce magari ricoperte da foglie ed elementi vegetali. E’ possibile costruire tunnel con tubi in materiale plastico, metallico, ceramico, ecc. purchè non dannoso,  senza bordi e parti sporgenti o taglienti e di dimensione adatta  ad un agevole transito dell’animale.
Un ulteriore accorgimento consiste nel mettere a disposizione alberature di basso fusto situate ad opportuna distanza dai confini che, ai felini, forniscono anche la possibilità di usufruire di una palestra naturale nella quale esercitare l’innata attitudine a sfruttare la tridimensionalità dello spazio. Al medesimo scopo possono servire ed essere assai apprezzate mensolature con piani di sosta, realizzate in legno o in muratura, evitando anche in questo caso la prossimità con le recinzioni o il solaio di copertura ( dal tetto un gatto potrebbe poi facilmente accedere a spazi esterni all’abitazione).
Anche uno scacciaspiriti appeso ad altezza raggiungibile dall’animale può essere un espediente gradito. O lo studio di postazioni protette, magari ricavate nelle murature di delimitazione del  giardino, che consentano una vista su spazi esterni o addirittura panoramica.
In commercio esistono vari oggetti di design ecosostenibili e pet-friendly che possono essere di stimolo per ideare soluzioni originali e creative.
Allenandosi all’attenzione sarà comunque il nostro animale a suggerire o manifestare le sue predilezioni. Perché il requisito indispensabile per una migliore qualità dell’esistenza è la comprensione delle esigenze e la disponibilità alla considerazione dell’altro che può rendere anche la semplice operazione del giardinaggio un’occasione gioiosa per il nostro convivente non umano.


                 La cuccia che diventa anche fioriera
                                                                               



















            Cuccia sospesa per gatti











 Pouf con spazio interno
























Post Argomenti correlati  Benessere etologico :

La ricerca del benessere degli animali 
L’organizzazione dello spazio esterno

Nessun commento:

Posta un commento